Smiley face
Profilo Linkedin: Eloisa Susanna
Eloisa Susanna (Cosenza, 20/07/1981) consegue nel 2006 la laurea in Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi in progettazione ambientale dal titolo «Housing nell’Ijburg – Unità abitative nelle isole artificiali dell’Ijburg,Olanda». Consegue nel 2010 il Master in “CasaClima – Bioarchitettura” presso Università Lumsa di Roma in collaborazione con Agenzia CasaClima e Istituto nazionale di Bioarchitettura e nello stesso anno diventa Consulente e Auditore CasaClima. Dopo una prima esperienza a Roma nello studio di architettura IaN+, ha lavorato per circa due anni in Inghilterra presso lo studio londinese John McAslan and Partners. Dal 2011 al 2013 ha collaborato con lo studio di Massimiliano Fuksas lavorando, tra le altre cose, allo sviluppo di concorsi internazionali come il progetto di riqualificazione delle aree ferroviarie di BARI CENTRALE e il Museo Politecnico di Mosca, entrambi risultati vincitori. Dal 2014 architetto del G124, gruppo di lavoro per “il rammendo delle periferie”, promosso dal senatore e architetto Renzo Piano. All’interno del gruppo si occupa in particolare del progetto "Sotto il Viadotto", esposto alla 15.ma mostra internazionale di Architettura di Venezia e risultato vincitore ai The Plan Award 2015 nella sezione Urban Regeneration. Dal 2015 al 2017 ricopre il ruolo di Urban Strategist nell’ambito del programma LabGov – LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni presso l’ università LUISS Guido Carli di Roma. Dal 2015 è Senior Architect presso Alvisi Kirimoto. Project leader e design architect in numerosi progetti e concorsi internazionali, tra i quali il concorso internazionale per l’espansione del Campus Bio-medico di Roma in collaborazione con lo studio americano Diller Scofidio + Renfro.